Marco Colonna – Fili, il nuovo album

Gradisca d’Isonzo, 19/10/2019 – Music in Village Estensioni 2019 – Associazione Complotto Adriatico – Galleria d’arte “La Fortezza” Associazione Gradiscarte – Marco Colonna (clarinetti) e Giorgio Pacorig (piano Fender Rhodes) – “Imago Machina – visioni di un set elettroacustico” in occasione della presentazione del progetto tra arte e didattica “Messer Leonardo e il suo tempo” a 500 anni dalla morte dello stesso Leonardo Da Vinci – Foto Luca A. d’Agostino/Phocus Agency © 2019

FILI  

a Maria Lai

Marco Colonna: clarinetto basso, clarinetto, loop.

Marco Colonna torna con un nuovo album in cui esplora le varie potenzialità del clarinetto basso, strumento che ha scelto da alcuni anni per portare avanti la propria ricerca e diventato marchio di fabbrica dei suoi set solisti. In questo caso, abbandona la dimensione puramente acustica per contaminare il proprio suono con una loop station ed effetti che però non vanno a snaturare le sue composizioni.

“In “Fili” ho cercato di esplorare le possibilità combinatorie di vari elementi stilistici, ed ho provato a rendere la mia esplorazione delle caratteristiche timbriche e sonore dei clarinetti, base di un approccio orchestrale. L’intervento di un alter ego elettronico è limitato a semplici interventi di sovraincisione e ritardo, per quanto comprenda che le nuove istanze della musica tendano sempre più verso un suono “sintetico” la mia sfera di competenza è sempre il suono acustico e la sua manipolazione, trasformazione e identità. Per cui in questo lavoro le tecniche estese sono elementi strutturali e ritmici di un percorso in cui lo svuotamento di un approccio virtuosistico in favore di una più alta consapevolezza compositiva è l’essenza dell’omaggio a Maria Lai, la cui poetica e visione artistica sono linfa per questo materiale, pensato e composto, prima che suonato e reso vivo. Omaggiando un’artista, ma in definitiva l’arte come strumento di immaginazione.”  

Marco Colonna

Tracklist: 1. Maria Pietra / 2. Fili / 3. SOS Berbos / 4. A Matita / 5. Farina e Pianto/ 6. Pane / 7. Pietra / 8. Janas

Biografia in breve.

Un percorso personale ed uno stile unico hanno portato Marco Colonna a diventare uno tra i più interessanti musicisti della sua generazione. Dal 2015 il suo nome ha iniziato a comparire nelle classifiche di fine anno dei media, nominato come uno tra i migliori suonatori di strumenti a fiato d’Italia e, non da meno, dal 2017 appare nella top ten dei migliori musicisti jazz italiani. Nel 2019 è al terzo posto, dietro nomi storici come Enrico Rava e Franco D’Andrea.

Nato a Roma nel 1978, è attivo come polistrumentista, compositore, improvvisatore e scrittore ma in anni più recenti ha scelto di dedicarsi al clarinetto basso per esplorare tutte le sfumature di questo strumento a cui associa il clarinetto suonato contemporaneamente. Soluzione che crea effetti armonici e timbrici inauditi. Marco Colonna si è unito alla formazione Eternal Love di Roberto Ottaviano registrando un album con Zeno De Rossi, Giovanni Maier e Alexander Hawkins, pubblicato dall’etichetta Dodici Lune. Il gruppo ha ricevuto ottimi apprezzamenti dalla critica ed è stato in primo piano in diverse classifiche di fine anno sia come album sia come ensamble. Ha preso parte a Unit di Stefano Giust e Evan Parker, un concerto e un album con la partecipazione di Alberto Novello, Giorgio Pacorig, Martin Mayes, Patrizia Oliva e Michele Anelli, pubblicato dall’etichetta Setola di Maiale. Nel settembre 2019 ha tenuto un concerto in solo presso la Basilica di San Gaudenzio di Novara durante la manifestazione European Jazz Conference, seguito da un tour in Africa.

Nel marzo 2020 sarà pubblicato “Fili”, nuovo album per clarinetto basso ed elettronica, dedicato a Maria Lai.

Link a set solista per European Jazz Conference 2019 – Basilica Di San Gaudenzio – Novara: https://www.youtube.com/watch?v=rVp96Nkro4w&feature=youtu.be

link: https://marcocolonnamusic.com/wordpress_4/www.niafunken.com

booking:www.bkglive.com

Francesco Baiocchi & The Motherboard/s – Molenbeek – Soundtrack album

Molenbeek copertinaA new project by Francesco Baiocchi, Italian musician, sound designer and multimedia artist living in Belgium, in Molenbeek, a municipality in Brussels with a high concentration of migrants, that became famous after the terrorist attacks at Bataclan in Paris an in Brussels: The author was in Brussels the 22nd of March 2016 (his birthday), the day of the attacks at the international airport of Zavantem and at the Maelbeek metro station.
Part of the album was used as a soundtrack for the documentary directed by Marco Perri that will be presenter in January 2018.
Francesco Baiocchi wrote the soundtrack and took care of the editing of the movie.
The album features other works written for video and art performances in Germany, Malta, Italy, Belgium and Holland from Abbadia San Salvatore in Italy, Dunajska Lusna, Bratislava, Slovakia and in Bruxelles at Motherboard/s Audiovisuals Studio in the artistic residence at La Vallèe, Creative spot of SMartBE.

https://www.facebook.com/FRANCESCOBAIOCCHI/

http://www.newmodellabel.com


Lips Against The Glass – Not Only – the video


“Not/Only” is the first official video by Lips Against The Glass, electronic/experimental act based in Bologna, Italy.
The song is featured on “Furfuzzy/Furflies” (7″ e Digital Download – New Model Label – 2015), split ep with Unmade Bed, an experimental/psychedelic band from Florence.
Filmed by Gammo Video // Elgaraje in Bologna.
Lips Against The Glass released their debut album “Vivid Colour” in 2013 d and then a digital remix EP “That Moment -Remixed-” that started their collaboration with New Model Label and made remixes for Bodwan, Ultraista and Above The Tree.
Lips Against The Glass are also active for live sountracks and since now have presented a live version of “Alice in Wonderland” for Cecil Hepworth’s 1903 movie and “Das Cabinet des Dr. Caligari” by Robert Wiene, both in clubs and museums and in September 2015 gave their contribution to the live soundtrack for “The President” by C.T. Dreyer, performed at Festival Della Filosofia in Modena.

Link: http://lipsagainstglass.tk/

Line-Up: Gabriele Chinè: Voice, Guitars, Electronics, Samples / Giuseppe Cassano: electronics, samples, bass.

Unmade Bed & Lips Against The Glass – Furfuzzy/Furflies – split

Cover1440Unmade Bed & Lips Against The Glass – Furfuzzy/Furflies – the new project available as split 7″ and digital download – release date: Friday 12th June 2015 – New Model Label Two Italian experimental acts, Unmade Bed, from Firenze and Lips Against The Glass, from Bologna, joined forces for this new project, not simply a split where each band does its own music but a creative process in which they influenced each other during the making. The idea was born when Vincenzo Zingaro of Unmade Bed and Gabriele Chinè of Lips Against The Glass made together the soundtrack for “Alice in Wonderland” directed by Cecil M. Hepworth, one of the pioneers of the history of cinema in 1903. Unmade Bed come from a more psychedelic and rock background, while Lips Against The Glass are more minimal and electronic, and even the title is an ironic way to express the stytlistic differences, with two invented words, “Furfuzzy” for Unmade Bed and “Furflies” for Lips Against The Glass. Link: www.niafunken.com www.newmodellabel.com http://lipsagainstglass.tk/   https://unmadebed.bandcamp.com/